Book David Rubinger‏

Progetto Catalogo mostra del fotografo David Rubinger‏ (fotografo israeliano)

Book David Rubinger

CREAZIONE DEL BOOK DI PRESENTAZIONE PER UNA MOSTRA FOTOGRAFICA

NOTIZIE SULL'AUTORE

Il fotografo David Rubinger ha trascorso 60 anni catturando la storia di Israele attraverso la lente della sua macchina fotografica. Era lì quando la prima ondata di immigrati giunse nella patria ebraica di recente istituzione, quando i paracadutisti israeliani riconquistarono il Muro Occidentale alla fine della Guerra dei Sei Giorni, e quando Anwar Sadat andò a visitare Israele nel 1977, primo leader arabo dalla costituzione dello Stato ebraico.

Nato a Vienna nel 1924, Rubinger è emigrato in Terra di Israele nel 1939 e ha sviluppato la passione per la fotografia mentre prestava servizio nella Brigata Ebraica dell'esercito britannico. Inizialmente ha lavorato per i media israeliani e in seguito come corrispondente di Time-Life magazine. Jim Kelly, Managing Editor of Time, Inc., ha scritto di Rubinger, "Nessuno ha fatto un lavoro migliore nel mostrare la storia di Israele in tutta la sua gloria e il suo dolore". Nel corso della sua carriera, Rubinger ha assistito personalmente agli eventi cruciali della storia del suo paese, dalla crisi di Suez fino alla seconda Intifada. Ha fotografato tutti i leader di Israele, da David Ben-Gurion a Ehud Olmert, molti dei quali gli hanno permesso di entrare nella loro vita privata. Ariel Sharon ha detto di lui: "Ho fiducia in Rubinger, anche se so che non voterà per me."

Ma Rubinger non ha limitato la sua attenzione alla guerra e alla politica: si è interessato anche alle vicende dei milioni di emigranti ebrei che, a ondate successive, sono giunti in provenienti dall’Europa, dal mondo arabo, dalla Russia e dall'Etiopia, creando così una preziosa testimonianza della trasformazione di Israele da un paese di seicento mila persone a uno di più di sette milioni. Le fotografie di Rubinger sono stati esposte in gallerie di tutto il mondo, tra cui di recente il Portland Art Center, la National Gallery di Bangkok, e la Galleria Sony Ericsson Proud di Londra. Vincitore del Premio Israele – la più alta onorificenza dello Stato – per il suo lavoro sui media, e ospite fisso della copertina di “Time”, Rubinger è anche l'unico fotografo il cui lavoro è in mostra permanente alla Knesset, il Parlamento israeliano.

Robert Gilson, direttore della “92 Street Y School of the Arts” ha detto di lui: "Rubinger è stato un testimone oculare della creazione dello Stato ebraico e del suo sviluppo nel corso degli ultimi 60 anni. La sua storia è la storia di Israele"
PAGINE/SCHEDE (21x21 cm)

SINISTRA (fronte)                                                                                                                                          DESTRA (retro)
Parti frontali delle due schede precedenti.                              

You may also like

JOB PLACEMENT - elementi comunicativi
ADAM_tesi
JOB DAY - LEROY MERLIN
T-shirt-T
Head Site
Floral Design
Infographics &co
Matteo & Maria
Stretta di mano
News Letter
Back to Top